St.Pr.St. Esperia D.C.

FEMMINA HANNOVER 2002 - P.H.S. - Figlia di RAMONA

ESPRI - RAMIRO-COR DE LA BRYERE-GRANDE-WENDEKREIS-PIK ASxx

 

 

EIGER I EISENHERZ I EINGLAS
VISION
ALETE ABERMALS
ESPERIA D.C. ESPRI CILLI
DIPLOMATIN DIPLOMAT DUFT I
SEEBURG
LABELLA LUKAS
SONNENMEISE
RAMIRO RAIMOND RAMZES x
INFRA
VALINE COTTAGE SON xx
RAMONA HOLLE
CORA COR DE LA BRYERE RANTZAU xx
QUENOTTE
GAZELLE GRANDE
WOLGADUENE

 

 

Il padre di ESPERIA D.C., è ESPRI, stallone dell’anno in Hannover nel 1995 e padre di fuoriclasse internazionali come : E.T. , plurivincitore della Coppa del Mondo e 4° classificato ai Giochi Olimpici ad Atlanta; ECLYPSO D.C.(F.Moyersoen) stallone vincitore CSIO ; Escudo I padre di EMBASSY II ; oltre 20 stalloni approvati ; più di 60 fattrici Premiate dallo Stato.

ESPERIA a 4 anni ha conseguito i seguenti risultati prima di essere messa in razza : al Campionato Hannover di Salto in Libertà a Verden si classifica fra i migliori puledri con punteggio 8.2; ottiene nella Prova Fattrici un punteggio sul salto di 10 e 9 rientrando così nell’elenco delle migliori fattrici Hannover ; è iscritta nel Programma Allevatoriale da Salto dell’Hannover (P.H.S.); alla  rassegna di modello e andature vince in Germania il Premio di Stato. Dal 2009 è fattrice approvata anche in Francia.  Esperia D.C. è sorella uterina  degli stalloni : Equiro D.C., approvato in Hannover ed acquistato dall’allevamento statale di Celle; Quod DC, da Quick Star, stallone in Italia. St.Pr. ESPERIA D.C. ha prodotto:

· CASPER D.C. (Hann.2008 da Cassini II), ottimo performer per la relativa fascia d'età in Francia;

· VABIRIA D.C. (S.F. 2009 da Corofino), un talento naturale;

· CIRCEE DEL COLLE (S.F. 2012 da Kannan);

. KESPRI DC (Hannover 2013 da Kannan).

ESPERIA D.C. è figlia diretta della capostipite St.Pr.St. RAMONA, da RAMIRO, padre fra l’altro della mitica RATINA Z. St.Pr.St. Ramona era considerata in Hannover una delle migliori fattrici  in produzione e la migliore figlia di Ramiro nata nel 1991. Ha vinto il Premio di Stato, 2 Premi 1A e la rassegna di Altenbruch in Germania. Iscritta nel  Programma Allevatoriale da Salto dell’Hannover col punteggio 8,06  con indici genetici altissimi. St.Pr.St. Ramona,  oltre a St.Pr.Esperia D.C., ha prodotto:

· Equiro D.C., da Escudo I, stallone approvato in Hannover ed acquistato dall’Allevamento Statale di Celle;

· St.Pr. Guerresca D.C. ,  da Graf Grannus, ha gareggiato in cat.1mt40 con un’amazzone dilettante, fattrice Premiata dallo Stato, iscritta nel P.H.S. (Programma Fattrici da Salto Hannover), finalista a Dobrock con 0 penalità;

· Equira D.C., da Escudo I, selezionata da foal all’asta di Elite di Verden e venduta in Germania;

· Quod D.C., stallone in Italia figlio di Quick Star;

. Quebec DC , fattrice madre di un probabile stallone da Ustinov venduto in Olanda;

. Quiros DC, performer cat. Grand Prix.

 Il padre materno di ESPERIA d.C. è RAMIRO (1965-1995), che , insieme ad Almè è considerato uno dei primi stalloni europei. Per molti anni partecipò vincendo a molte gare internazionali di salto ostacoli sotto la sella di Fritz Ligges. Già dai primi anni di monta egli produsse in serie veri fuoriclasse: FATINITZA 6, RAMIROS GIRL,RODNEY ed il cavallo olimpico RAMZES (tutti montati con successo da Fritz Ligges); RAMIRA e RIVA (L.Goessing); ROBIN Z ; la duplice vincitrice del Campionato Federale ROSELLA G ((L.Goessing/L.Beerbaum); RINNETOU Z (P.Raymakers) e RATINA Z , medaglia d’oro a squadre e argento individuale alle Olimpiadi di Barcellona del 1992 con P.Reymakers, vincitrice della Coppa del Mondo nel 1993, campionessa mondiale a squadre nel 1994 e medaglia d’oro a squadre alle Olimpiadi di Atlanta del 1996 con L.Beerbaum, . Nella produzione di RAMIRO ci sono più di 70 figli approvati stalloni, e la gran parte di loro di assoluta importanza allevatoriale ed agonistica: RAPHAEL;RABINO;ROBIN Z I e II; RAMALGO Z; RAMINO; RAMIRO AS; RAMIRO’s SON; REBEL Z e un incredibile numero di vincitori internazionali.

Il secondo padre materno di ESPERIA d.C. è COR DE LA BRYERE, (1968-1998),  nasce in Francia dal purosangue RANTZAU  (Kalmiste, Erioso, Starter, Venutard, Phoenix, Joli Coeur, Quel’Un, Calmar du Poncel, As Du Bourg) ..) e dall’ottima fattrice francese QUENOTTE figlia di LURIOSO dal grandissimo capostipite purosangue FURIOSO. Grandissimo razzatore, COR DE LA BRYERE è padre di vincitori in tutte le discipline. Fra i tanti ricordiamo: CALANDO I, CALETTO I, CORDALME’ Z, CORRADO I, CHANEL, CHICA in salto ostacoli; CONTRAST per il completo e CORLANDUS per il dressage. Fra i suoi tantissimi figli razzatori: CALYPSO I e II, CALETTO I e II, CALVADOS I, CINZANO, CARNEVAL, CONSTANT. La progenie di COR DE LA BRYERE ha vinto più di 3.500.000 di marchi solo in Germania. Ha indici molto alti sia per il salto ostacoli che per il dressage. COR DE LA BRYERE era anche chiamato familiarmente CORDE.

Il terzo padre materno di ESPERIA d.C. è GRANDE (1958-1989) figlio di GRAF il cui padre era GOLDFISCH II stesso padre fra l’altro dell’eccezionale GOTTHARD.  La madre di GRANDE era l’ottima fattrice DUELLEST figlia del grande razzatore DUELLANT, pilastro dell’allevamento hannoverano e padre di grandi vincitori e razzatori quali : DUFT I e II, DUELL I e II, DUNKEL, DURBAN, DUDEN I e II, DERBY, DUELLGRAF, DEZEMBER e DAVOS. La sua progenie ha vinto più di un milione di marchi. La progenie di GRANDE ha vinto più di due milioni di marchi e fra i suoi prodotti ci sono grandissimi vincitori, basti pensare infatti che alle Olimpiadi di Montreal ben 3 suoi figli erano presenti nella competizione di salto ostacoli: GRANDE GISO per l’Olanda; GRANDE per gli USA e GUTE SITTE per il Belgio, vincitore della medaglia di bronzo. Per quanto riguarda il dressage fra i suoi figli vincitori ricordiamo GALAPAGOS, vincitore a squadre della Coppa del Mondo montato da G.Grillo. Fra i figli di GRANDE come affermati razzatori: GRALSRITTER, la cui progenie ha vinto più di 2.500.000 di marchi e padre di  GRANDEUR; GRAPHIT (padre poi del mitico GRANNUS, di  GRUNDSTEIN I e II e di  GENERAL  I (quasi 800.000 DM vinti)); GARIBALDI II (più di 900.000 DM vinti  e padre materno di E.T.) padre di GIFTED e GOLO grandi vincitori in dressage; GABRIEL, GLANDER, GRADITZ, GRAND FERDINAND II, GRUNEWALD.

Il quarto padre materno di ESPERIA d.C. è WENDEKREIS ( 1967-1990),  figlio di FERDINAND e di una ottima fattrice figlia di DOMSPATZ, ovvero due principali padri del salto ostacoli hannoverano. WENDEKREIS non solo superò ogni aspettativa ma divenne anche padre di top cavalli: WEMBLEY 58 (K.Gravemeier);WELL DONE (N.Koof); WENDY 59 (L.Beerbaum) e PAPERMOON 31 (L.Nieberg). La sua prole vinse più di 1.000.000 di marchi. Oltretutto egli fu padre di più di 400 super fattrici, 56 delle quali ottennero l’ambito Premio di Stato. WENDEKREIS è presente nella genealogia di molti importanti cavalli sportivi europei. Anche nell’allevamento il suo nome appare come importantissimo rappresentante della regione dell’Hannover. I suoi figli WAGNER,WENDELIN,WENDENBURG,WENDULAN,WERTHER e WILDFANG sono titolati come stalloni di proprietà statale. WERTHER, per esempio, è uno dei principali stalloni padri del moderno allevamento hannoverano, molto versatile, sia nel salto ostacoli che nel dressage è padre di ottimi competitori,  con un temperamento, un carattere ed un tipo meravigliosi che trasmette insieme alle eccezionali andature ai suoi figli.

Il quinto padre materno di ESPERIA d.C. è il purosangue PIK AS (1949-1969). Questo importantissimo purosangue operò solo nella stazione di Hohnstorf nel Lueneburg e portò in quella regione un impeto fresco e frenetico. Quando questo stallone baio oscuro fu presentato agli allevatori riuscì a catturare subito le attenzioni di tutti : la sua fierezza, la sua struttura e la leggerezza elastica delle sue andature furono impressionanti per tutti. Chi lo visitava in scuderia era attratto dal suo essere magnetico e chiunque era attratto dai suoi occhi. Pur essendo leggermente insellato gli allevatori e i compratori  si accorsero ben presto che PIK AS era un soggetto assolutamente importante dal punto di vista genetico e che avrebbe trasmesso grosse potenzialità alla sua progenie. Un componente di questo sicuro successo risiede anche nel fatto che la madre era discendente della  super-fattrice POSTENKETTE xx dalla cui linea erano nati razzatori del calibro di PINDAR xx (stallone privato Trakehner), PARENZO xx (stallone statale a Warendorf), PERNOD xx (stallone privato in Westfalia) che fu meglio conosciuto sotto Willi Schultheis, il fratello pieno di PIK AS xx ovvero PERSER (Allevamento Statale di Celle) e PLAYMATE (stallone statale a Warendorf), i quali indistintamente divennero famosi nelle loro rispettive aree di influenza. Sebbene PIK AS xx trasmettesse assolutamente buoni movimenti la sua principale qualità fu come padre di ottimi cavalli da salto ostacoli: il grigio PESGOE con “l’amazzone tedesca n°1” per lungo tempo Helga Koehler, così come PORTA WESTFALICA con H.Steenken e molti altri ancora. Nel primo periodo di monta PIK AS xx non produsse maschi che potessero trasmettere le sue qualità. Successivamente egli produsse alcuni  figli approvati stalloni. PIKANT operò come stallone privato solo un anno ed ebbe modo di trasmettere la sua eredità a PASCHA. Grandi potenzialità di performance sul salto furono trasmesse alla progenie di  PIK OER, il quale purtroppo non lasciò maschi suoi successori. Il compito di mantenere la linea di sangue toccò quindi a PIK KOENIG. Fu un razzatore eccezionale di cavalli da salto ostacoli ed alcuni di loro saltarono anche nelle più alte sfere delle competizioni di dressage. I due fratelli pieni PIK BUBE I e II hanno sempre dato grande versatilità alla loro progenie e garanzia di ereditabilità di quel prezioso sangue antico, particolarmente importante e prezioso da trovare in linea femminile. Per esempio le discendenti di PIK AS xx, attraverso PIK KOENIG, sono state spesso le basi per il successo di stalloni  come DONNERWETTER e suo figlio DONNERHALL. Questa formula allevatoriale è stata replicata molto spesso e sempre con successo. Quando si considera l’eredità lasciata da PIK AS xx, un paragone simile lo si può fare solo con DER LOEWE xx , anche lui non senza difetti,  pensando a quali e quanti cavalli hanno lasciato a testimonianza della loro grandissima importanza.